Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sezioni

AlpWeek 2020

Il SemaineAlpine è un evento internazionale dedicato a nuove e promettenti prospettive di sviluppo sostenibile nelle Alpi. Organizzato congiuntamente dalle principali organizzazioni alpine impegnate nello sviluppo sostenibile e nella protezione della montagna, si svolge ogni quattro anni. Una versione intermedia più corta dell'evento può essere organizzata sotto forma di Intermezzo SemaineAlpine, come sarà il caso nel dicembre 2020 a Nizza. L'evento riunisce i principali attori alpini, che hanno l'opportunità di scambiare e sviluppare nuove idee e nuovi modi di cooperare. La città di Nizza, situata alla fine dell'arco alpino, sulle rive del Mediterraneo, offre una straordinaria atmosfera alpina. Che fonte d'ispirazione!
I GIOVANI ALLA RICERCA DEL CAMBIAMENTO CLIMATICO NELLE ALPI SARANNO IL CONDUTTORE DELL'INTERMEZZO SEMAINEALPINE 2020, DA GUIDARE DAL 9 AL 11 DICEMBRE 2020, A NIZZA.

Il cambiamento climatico è certamente un fenomeno globale, ma con una particolare acuità nelle montagne con in particolare la scomparsa dei ghiacciai, l'aumento dei rischi naturali come il crollo delle rocce o persino la modifica della copertura nevosa e il regime dei fiumi . Anche il clima nelle aree montane sta cambiando a un ritmo molto più rapido, ovvero + 2 ° C nelle Alpi dall'era preindustriale, rispetto all'aumento medio globale di + 1 ° C. Sebbene a volte i cambiamenti climatici possano sembrare distanti, non dobbiamo arrenderci a emergenze a breve termine come la crisi di Covid e compromettere gli sforzi e le trasformazioni essenziali in atto o emergenti.

L'ambiente di vita e le professioni considerate oggi tipicamente "alpine" probabilmente non saranno più domani, in particolare a causa dei cambiamenti climatici. Durante la Settimana alpina 2020 di Intermezzo, l'attenzione sarà focalizzata su ciò che significa per le giovani generazioni. In che modo i giovani percepiscono i cambiamenti nei paesaggi e negli ambienti naturali legati ai cambiamenti climatici? In quale ambiente vivranno?

Intermezzo SemaineAlpine 2020 consentirà di incrociare gli sguardi e le esperienze al fine di tracciare le risposte a queste domande. Gli adattamenti saranno più rapidi se i giovani acquisiscono o addirittura contribuiscono alle soluzioni discusse da decisori, attori associativi, ricercatori, insegnanti e tutti coloro che vivono e lavorano nella regione alpina. Questo legame tra le giovani generazioni e i loro anziani è essenziale per la fattibilità di ciascuna delle iniziative proposte in merito alle sfide che ci attendono. Gli organizzatori della Settimana alpina 2020 di Intermezzo ritengono che sia essenziale dare loro un posto importante nei dibattiti che animeranno l'evento.

Per questo, gli organizzatori invitano i giovani, nonché le associazioni, gli istituti di istruzione, i centri di orientamento o di sviluppo per attività professionali, ricercatori, cittadini di tutte le età, funzionari pubblici e funzionari eletti. venire e incontrarsi. Verrà proposta una combinazione tra metodi classici di cooperazione tra attori politici o pubblici e metodi di scambio più favorevoli alla partecipazione dei giovani.

QUALI RISORSE E AMBIENTI NATURALI VIVERE NELLE ALPI DI DOMANI?

Paesaggi alpini, risorse e ambienti naturali svolgono un ruolo essenziale nel modo e nella qualità della vita nelle Alpi. A poco a poco, i cambiamenti climatici stanno alterando l'ambiente e la vita delle popolazioni alpine. Per i giovani è urgente e importante trovare soluzioni per rallentare e mitigare questi cambiamenti, ma anche per adattarsi ad essi.

 

Intermezzo SemaineAlpine 2020 consentirà di presentare le azioni svolte nei confronti dei giovani o dai giovani stessi per sensibilizzare alla salvaguardia degli ambienti di vita, della flora e della fauna che vivono lì e per mostrare le azioni svolte per questo. In che modo i giovani nelle Alpi possono creare un futuro sostenibile nelle regioni in cui vivono? Intermezzo SemaineAlpine vuole dimostrare che ci sono giovani molto motivati ​​che creano soluzioni per il futuro. Sono anche desiderosi di saperne di più su come trasformare i loro territori in regioni climatiche. Pertanto, Intermezzo SemaineAlpine si concentrerà sul tema dell'educazione delle giovani generazioni affinché contribuiscano a una migliore convivenza tra natura e attività, ma anche, al contrario, in che modo i giovani sfidano la nostra società per questo. Perché tutte le generazioni devono imparare, insieme, a utilizzare e gestire risorse scarse, come l'acqua e gli ambienti naturali fragili, in modo più sobrio.

 

Ciò implica un cambiamento nei nostri stili di vita per passare da una società alpina completamente usa e getta, che sfrutta e impoverisce le risorse naturali, a una società che valorizza le risorse rispettandole, che riutilizza e ricicla. Il rapporto delle giovani generazioni con l'acqua che scorre dalla cima delle montagne verso il mare, ma anche con l'agricoltura, la zootecnia e i cortocircuiti o persino con l'economia circolare e la riduzione della plastica consentirà di scavare queste domande basate su problemi concreti.

 

Questi continui cambiamenti avranno conseguenze per le giovani generazioni che vivono o che desiderano stabilirsi in montagna, in termini di formazione, scelta del lavoro e luogo di vita. Cosa offrono i giovani stessi per affrontare queste sfide, per rallentare i cambiamenti ma anche per adattarsi a loro? In che modo le autorità pubbliche, le amministrazioni, le associazioni, i ricercatori, i luoghi di formazione e orientamento e altri attori possono supportarli in questo viaggio?

QUALI ATTIVITÀ NELLE ALPI DI DOMANI?

Durante la Settimana alpina Intermezzo 2020, gli organizzatori dell'evento propongono di discutere delle professioni montane e montane, affrontando la sfida del cambiamento climatico. Per contrastare l'esodo rurale, è necessario creare prospettive professionali che rendano possibile un futuro nelle Alpi. Le idee e le visioni dei giovani possono contribuire a rendere i settori tradizionali come il turismo, l'agricoltura e la silvicoltura più rispettosi del clima. In che modo i giovani aiutano a sviluppare nuove professioni montane o a dare nuova vita a attività più tradizionali? Questi scambi, ad esempio, affronteranno i nuovi modi di lavorare e vivere in montagna e il ruolo dei giovani nello sviluppo e nel sostegno di luoghi terzi, fablab, attività culturali o altri approcci al telelavoro. I cambiamenti climatici pongono anche la questione dell'evoluzione della pluriattività e del lavoro stagionale, indicatori del lavoro di montagna e spesso legati alle attività intorno alla neve, al turismo, all'agricoltura e alla silvicoltura.

Una chiave essenziale sarà la creatività, l'adattabilità e la reinvenzione di vite e professioni. In che modo scuole, università e centri di formazione adattano i loro programmi ai cambiamenti nel mercato del lavoro dovuti ai cambiamenti climatici? Quali sono le operazioni emergenti o in evoluzione? In che modo i giovani prevedono la loro formazione e la loro carriera professionale in montagna?

MAGGIORI INFORMAZIONI SULLA SETTIMANA ALPINA: SITO UFFICIALE

Gap Chambéry Brig-Glis Sondrio Sonthofen Herisau Trento Bolzano Bad Reichenhall Bad Aussee Belluno Villach Maribor Idrija Annecy Lecco Chamonix Tolmin Tolmezzo karte_alpen.png

 

 

 

 
Strumenti personali